Le custodie vuote di Stefano Arienti

Palazzetto Tito ospita fino a domenica 30 settembre 2012 la mostra di Stefano Arienti “Custodie Vuote”, curata da Francesca Pasini.

L’esposizione affianca e completa la collaborazione dell’artista con lo spettacolo Fenix, concepito per il Teatro La Fenice insieme al coreografo svizzero Foofwa d’Imobilité.

Per questo progetto Arienti è partito dall’idea del Piacere della conoscenza. Mentre al Teatro La Fenice il tema si esprime attraverso un’apertura verso il pubblico, nella mostra a Palazzetto Tito l’artista privilegia l’aspetto intimo e quotidiano della conoscenza. I libri distribuiti in due stanze di Palazzetto Tito si possono toccare e sfogliare. Altrove troviamo tappeti persiani tinti di rosso, che ricoprono interamente il pavimento; un grande tavolo, con ceramiche realizzate insieme ai suoi studenti dell’Università IUAV, e divani, tutti elementi che alludono a una dimensione privata e quotidiana della conoscenza, ma anche a quella che avveniva nei salotti degli antichi palazzi veneziani.

Nel salone centrale le copertine dei CD di musiche provenienti da tutto il mondo, alternate ad alcuni loro involucri vuoti, creano la visione di una geografia del mondo i cui confini sono determinati da suoni che si rincorrono.

Un legame con il Teatro La Fenice ritorna anche attraverso Préparépétitions, video preparatori per la coreografia di Fenix di Foofwa d’Imobilité proiettati in una delle sale di Palazzetto Tito. Altri elementi mettono in luce l’attenzione multidisciplinare di Arienti, in particolare le stoffe, disegnate per la ditta Miroglio Textile, con le quali sono realizzati i costumi dei danzatori di Fenix.

Ritorna l’aspetto intimo e colloquiale della conoscenza e l’apertura creatrice con altre discipline: come dichiara Arienti “invece di parlare di una cultura intimidente, penso a elementi che portino alla conoscenza come fonte di forme e di piacere”.

Custodie Vuote – Mostra di Stefano Arienti
27/07/12 – 30/09/12
Palazzetto Tito
Dorsoduro 2826
30123, Venezia

venezia041

Storia, eventi e notizie dalla città più bella del mondo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *